Abstract

[Ita:]«Non si tratta di opporre il pane allo spirito ma neppure lo spirito al pane; bisogna piuttosto riconoscere e vivere il pane come segno dello spirito e lo spirito come urgenza della condivisione del pane. L’uomo è l’aperto, talmente aperto da riuscire ad arrivare fino alla bocca dell’altro. Da questo punto di vista la carità è forse la forma antropologicamente più aperta di apertura, forse essa è il solo luogo all’interno del quale lo stesso pane, nella mano che lo porta alla bocca dell’altro, si trova trasformato in spirito. Forse l’uomo è un essere spirituale proprio perché sa rispondere al bisogno materiale dell’altro uomo. Forse la spiritualità di quell’essere spirituale che è l’uomo rivela il suo ultimo volto proprio nel pane spezzato e condiviso con l’altro. Forse la carità è l’umanità stessa dell’umano».
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Bread and Spirit
Lingua originaleItalian
EditoreVita e Pensiero
Numero di pagine96
ISBN (stampa)978-88-343-3000-5
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Keywords

  • antropologia
  • spiritualità

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Pane e Spirito'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo