Osservazioni sull''Anthropologia' di Galeazzo Capella (1533)

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il trattato dialogico in volgare intitolato 'Anthropologia' (Venezia, Manuzio, 1533) di Galeazzo Capella (Capra) si inserisce a pieno titolo nel dibattito rinascimentale sulla dignità dell'uomo, ponendosi al confronto con gli scritti di Erasmo, con gli Asolani di Pietro Bembo e, soprattutto, con il Libro del Cortegiano di Baldassar Castiglione. Il saggio contestualizza nella Milano di primo Cinquecento l'opera di Capella, umanista e storico della corte ducale, già segnalatosi con un significativo libro 'Della eccellenza delle donne' (1525), e ne rileva le tangenze con la cultura cittadina, rappresentata dai nomi di Matteo Bandello, Lancino Curti, Antonio Fregoso.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Observations on the 'Anthropology' of Galeazzo Capella (1533)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePrima di Carlo Borromeo. Lettere e arti a Milano nel primo Cinquecento
EditorERALDO BELLINI
Pagine91-120
Numero di pagine30
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Antropologia
  • Capella Galeazzo
  • Milano
  • Rinascimento

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Osservazioni sull''Anthropologia' di Galeazzo Capella (1533)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo