On the use of Figurative Art as a Source for the Study of Medieval Spectacles

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La complessa interrelazione tra arti figurative e arti dello spettacolo è una delle questioni principali dell'analisi storiografica, dagli studi di Emile Male, George Kernodle, Pierre Francastel e Ludovico Zorzi, fino ai giorni nostri: non la scenografia e la scenografia teatrale in senso proprio, ma l'arte figurativa non direttamente connessa con la produzione teatrale. Questo saggio propone alcune considerazioni metodologiche innovative per rintracciare le ragioni che stanno alla base della necessità di collegare lo studio delle rappresentazioni teatrali e quello delle testimonianze iconografiche
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)4-16
Numero di pagine13
RivistaComparative Drama
Stato di pubblicazionePubblicato - 1991

Keywords

  • Benozzo Gozzoli
  • Compagnia dei Magi
  • Confraternity of the kings Magi
  • Feast of the Magi
  • Festa dei Magi
  • Firenze
  • Florence
  • Iconografia teatrale
  • Passione di Valencienne
  • Sacra rappresentazione
  • Teatro
  • Theatre
  • Valenciennes Passion
  • sacred play
  • theatrical iconography

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'On the use of Figurative Art as a Source for the Study of Medieval Spectacles'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo