Nuovo comune e nuovo stato dalla Milano di Maria Teresa alla Milano napoleonica

Ivana Pederzani

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Nel 1802 al momento della costituzione della I Repubblica Italiana erano presenti nell’ingegneria istituzionale due modelli di amministrazione locale, quello pubblicistico di matrice francese e quello tardo asburgico-lombardo, insieme ai principi fondamentali che li ispiravano: l’uno del cittadino uguale di fronte alla legge di matrice rivoluzionaria, l’altro del proprietario contribuente di matrice fisiocratica. Il Melzi, vicepresidente della I Repubblica Italiana, cercò di conciliarli entrambi: il modello lombardo, in particolare, fondato sull’interesse economico dei possessori estimati poteva a suo avviso garantire nei consiglieri comunali tutto l’ attaccamento agli interessi pubblici ai quali si legava anche il loro interesse di estimati contribuenti. Circa un anno più tardi, a commento della legge del 24 luglio 1802 sulle amministrazioni locali, anche il capo della Commissione incaricata dal ministro dell’Interno Villa sentiva l’esigenza di chiarire il nuovo significato di comune che vi era sotteso, che era in buona parte ancora quello del comune teresiano. .
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] New municipality and new state from Maria Teresa's Milan to Napoleonic Milan
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteBollettino informazione Arge Alp, n. 10, Atti del Convegno su “Le regioni alpine all’epoca napoleonica”
Pagine157-166
Numero di pagine10
Stato di pubblicazionePubblicato - 1985
Evento“Le regioni alpine all’epoca napoleonica” - Hall in Tirol
Durata: 3 ott 19845 ott 1984

Convegno

Convegno“Le regioni alpine all’epoca napoleonica”
CittàHall in Tirol
Periodo3/10/845/10/84

Keywords

  • History of institutions
  • storia istituzionale

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Nuovo comune e nuovo stato dalla Milano di Maria Teresa alla Milano napoleonica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo