Nuove considerazioni sulla biblioteca di Petrarca: le ‘Epistulae’ di Ambrogio e le ‘Res rusticae’ di Varrone

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il contributo affronta il problema del ms. oxoniense con le Epistulae di s. Ambrogio, attribuito alla biblioteca di Petrarca. Considerazioni di ordine paleografico e soprattutto filologico portano a escludere questa possibilità. Inoltre è individuato nel codice Napoli, Biblioteca Nazionale, V A 8, risalente alla fine del sec. XIV, un apografo, nel testo e nelle postille, del perduto manoscritto petrarchesco con il De re rustica di Varrone: le note marginali di origine petrarchesca sono pubblicate in appendice e messe a confronto con l'opera di Petrarca.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] New considerations on Petrarch's library: Ambrose's 'Epistulae' and Varrone's 'Res rusticae'
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteFrancesco Petrarca e la sua ricezione europea
EditorG Cascio, B Huss
Pagine49-79
Numero di pagine31
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Petrarca
  • Ambrogio di Milano
  • Varrone

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Nuove considerazioni sulla biblioteca di Petrarca: le ‘Epistulae’ di Ambrogio e le ‘Res rusticae’ di Varrone'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo