Nota a Corte di Cassazione, Sezione VI penale, sentenza n. 13556 del 10 luglio 2019 - 4 maggio 2020

Gaia Donati

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]La sentenza che si annota si segnala per la rilevanza delle questioni affrontate in materia di esercizio abusivo di una professione, in relazione allo svolgimento dell’attività psicoterapeutica da parte di un soggetto non in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla legge. Segnatamente, il caso sottoposto all’esame dei giudici della VI Sezione riguarda l’ascrizione del delitto di cui all’art. 348 c.p. a una donna per avere intrapreso un percorso di psicoanalisi freudiana con una minore, senza avere mai conseguito il diploma di laurea in medicina e chirurgia o in psicologia e la specializzazione in psicoterapia e senza essere iscritta né all’albo dell’Ordine dei medici né a quello dell’Ordine degli psicologi.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Note to the Court of Cassation, Criminal Section VI, sentence no. 13556 of 10 July 2019 - 4 May 2020
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1206-1217
Numero di pagine12
RivistaRIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE E DEL DIRITTO IN CAMPO SANITARIO
Volume2020
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Assenza dei titoli professionali richiesti dalla legge
  • Attività psicoterapeutica
  • Esercizio abusivo di una professione
  • Professioni mediche

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Nota a Corte di Cassazione, Sezione VI penale, sentenza n. 13556 del 10 luglio 2019 - 4 maggio 2020'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo