Nota a CASSAZIONE PENALE, Sez. IV, 27 aprile 2015 - 26 maggio 2015, n. 22041

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Nella sentenza in commento la Corte di cassazione afferma che anche il medico di famiglia è responsabile del rilascio del porto d’armi al paziente affetto da turbe psichiche, se omette di annotare il disturbo mentale del paziente nel certificato anamnestico preliminare agli accertamenti di idoneità effettuati da parte dei competenti medici della ASL.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Note to CRIMINAL CASSATION, Section IV, April 27 2015 - May 26 2015, n. 22041
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1174-1185
Numero di pagine12
RivistaRIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Keywords

  • Causalità
  • Certificato medico
  • Porto d'armi
  • Responsabilità psichiatra

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Nota a CASSAZIONE PENALE, Sez. IV, 27 aprile 2015 - 26 maggio 2015, n. 22041'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo