Non si sevizia un paperino (1972). I codici tecnologici e stilistici del cinema dell'emozione.

Massimo Locatelli, Catherine Locatelli, Mehdi Abbas, Sylvain Rossiaud

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

1 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]Il contributo vuole analizzare i codici stilistici e tecnologici del thriller italiano tra gli anni Sessanta e Settanta. In titoli come Non si sevizia un paperino (Lucio Fulci, 1972), l'epopea del giallo all'italiana e del poliziottesco, con le sue forme e tecniche tese all'eccitazione e la sua ansia divertita di appropriazione, sembra aver anticipato intuitivamente l'ossessione a noi contemporanea per una tecnologia che solletichi e stimoli i sensi e l'affettività.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A Donald Duck is not tortured (1972). The technological and stylistic codes of the cinema of emotion.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)157-163
Numero di pagine7
RivistaQUADERNI DEL CSCI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • Fulci
  • thriller
  • zoom

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Non si sevizia un paperino (1972). I codici tecnologici e stilistici del cinema dell'emozione.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo