Non sacrificio. Spigolature penalistiche dal Vangelo secondo Matteo.

Rosa Maria Palavera

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo tratteggia la contrapposizione tra misericordia e sacrificio, con particolare riferimento ai riflessi sulla problematica della sanzione penale, traendo spunto da alcuni passaggi distintivi del Vangelo secondo Matteo, l’evangelista che sembra presentare maggior ricchezza di dettagli propizi a una riflessione più propriamente giuridica e particolare sensibilità allo stigma socia-le. Sono illustrati alcuni residui sacrificali nel sistema sanzionatorio attuale, auspicandone il definitivo superamento, in un’ottica complementare rispetto alle potenzialità di una giustizia “nuova” e creativa, fondata sul paradigma della misericordia. I tratti individuati come comuni al sacrificio e alla pena comprendo-no la disponibilità allo slittamento vicario della responsabilità, la povertà contenutistica e probatoria del suo accertamento, l’indifferenza alla possibilità di coinvolgimento dei soggetti puniti e la chiusura cognitiva agli sviluppi relazionali successivi alla condanna. Per l’apertura a esiti differenziati, il modello della misericordia è apprezzato, anche prescindendo dalla sua dimensione etica, in termini di maggiore valutabilità empirica e razionalità funzionale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] I don't sacrifice. Criminal gleanings from the Gospel according to Matthew.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)209-226
Numero di pagine18
RivistaJUS
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • Matthew’s Gospel
  • Vangelo secondo Matteo
  • accertamento penale
  • criminal law
  • fattispecie penale
  • mercy
  • misericordia
  • sacrifice
  • sacrificio
  • sanzione penale

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Non sacrificio. Spigolature penalistiche dal Vangelo secondo Matteo.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo