Abstract

[Ita:]La crisi pandemica è una lente per leggere il nostro tempo, un telescopio per guardare più lontano. Non solo una sventura che interrompe una corsa da rimettere il prima possibile sui binari, ma una frattura che è anche una rivelazione, di limiti e insieme di possibilità. L’occasione per un avvenire inedito anziché per un divenire inerziale. La sfida è ora trasformare le tensioni che definivano il mondo pre-Covid in leve di cambiamento, a partire da cinque nodi cruciali che aprono altrettante vie verso equilibri più equi. Per rendere il nostro vivere insieme migliore di prima, e perché la fine di un mondo diventi un nuovo principio.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] In the end is the beginning. What world will we live in
Lingua originaleItalian
EditoreIl Mulino
Numero di pagine180
ISBN (stampa)978-88-15-29056-4
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • crisi

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Nella fine è l'inizio. In che mondo vivremo'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo