Natura oggettiva della responsabilità per danni in materia di appalti: nuovi fondamenti tra norme e principi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Attraverso il riconoscimento della natura oggettiva della responsabilità dell'amministrazione il giudice amministrativo giunge ad affermare l'autonomia normativa del modello di responsabilità per danni in materia di appalti pubblici di cui all'art. 124 c.p.a. Il commento indaga le conseguenze che derivano dal fenomeno della frammentazione normativa dei modelli di responsabilità che a tale autonomia consegue, e che talvolta si rivela, come nel caso del danno da ritardo, il prodotto di un cortocircuito normativo che trasforma le voci di danno in modelli teorico-normativi di responsabilità autonomi. Tale fenomeno riporta l'attenzione, del giudice e dell'interprete, sul dato normativo positivo: in tale percorso, che premia il ricongiungimento della legalità sostanziale alla legalità formale (anche comunitaria), ri rivela necessario prestare attenzione alla distinzione tra norme e princìpi, attraverso cui si giunge, in modo diverso, all'armonizzazione degli ordinamenti interni
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Objective nature of liability for procurement damage: new foundations between rules and principles
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)165-176
Numero di pagine12
RivistaURBANISTICA E APPALTI
Volume2013
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Danno
  • Demages
  • appalti
  • public procurement

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Natura oggettiva della responsabilità per danni in materia di appalti: nuovi fondamenti tra norme e principi'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo