Misurare l’integrazione nelle classi multietniche

Maddalena Colombo (Editor), Mariagrazia Santagati (Editor), Elena Besozzi (Editor)

Risultato della ricerca: LibroOther report

Abstract

[Ita:]Il volume presenta i risultati conclusivi di un’indagine pluriennale (2010-12) svolta dal Gruppo Scuola dell’Orim che, attraverso metodologie di tipo qualitativo e quantitativo, ha analizzato il processo di integrazione nelle scuole ad alta concentrazione di alunni italiani e stranieri della Lombardia (11-18 anni). Finalità principale della ricerca è stata l’individuazione e l’elaborazione di indicatori significativi per la misurazione dell’integrazione nelle classi multietniche, ovvero quelle con un tasso di incidenza di alunni con cittadinanza non italiana superiore al 30% (limite fissato dalla C.M. 2/2010 del Miur come “soglia di tolleranza” della mixité scolaire). Sempre avvalendosi dei dati della survey svolta nel 2011 in 14 scuole secondarie di I grado in diverse province della Lombardia, in questo volume sono approfondite le due dimensioni principali dell’integrazione scolastica – la riuscita e l’esistenza di forme di discriminazione, intolleranza, tensioni e conflitti tra gli alunni (attraverso analisi multivariate). Sono stati individuate, mediante cluster analysis, tre tipologie di studenti in classi multietniche cui corrispondono percorsi di: 1. “mancata integrazione” (160 soggetti, 15,4% del campione), tipici di soggetti, soprattutto stranieri nati all’estero con evidenti difficoltà sia in ordine all’apprendimento sia sul piano relazionale; 2. “piena integrazione” (515 soggetti, 49,5%), ovvero percorsi positivi e anche di eccellenza (soprattutto per soggetti italiani e spesso femmine), tanto a livello scolastico quanto in ambito relazionale, con i pari e con gli insegnanti; 3. “integrazione parziale” (365 soggetti, 35%), situazione contraddittoria presente soprattutto in soggetti stranieri che vivono buone relazioni, ma non riescono a conseguire esiti scolastici positivi, con una sorta di disgiunzione tra i due obiettivi fondamentali dell’esperienza scolastica, uno cognitivo e l’altro relazionale/emotivo/affettivo. Dall’analisi di regressione lineare multipla che ha considerato la riuscita come variabile dipendente sono emersi 8 fattori (7 correlati positivamente e 1 negativamente) quali: lo status socio-economico della famiglia, l’indice di benessere scolastico, la cittadinanza italiana, il capitale culturale dei genitori, il genere (essere femmine), la motivazione coercitiva (unico predittore negativo), la relazione alunno-insegnante (indice di relazionalità verticale), la progettualità verso il futuro: in totale, queste dimensioni spiegano il 27,2% della varianza complessiva. Rispetto all’indice di tensioni nei rapporti fra pari considerato, a sua volta, variabile dipendente, l’equazione di regressione è risultata composta da 5 variabili indipendenti: l’indice di benessere scolastico (correlato negativamente), il genere (essere femmine, correlato negativamente), le relazioni fra pari in classe (correlato negativamente), la cittadinanza non italiana (unico predittore positivo), l’indice di accettazione dell’immigrato (correlato negativamente). In totale, queste dimensioni spiegano il 17,5% della varianza complessiva. Si è infine costruito un indice di integrazione scolastica, che sintetizza le diverse dimensioni dell’integrazione nelle classi multietniche: le relazioni tra pari in classe, la relazionalità verticale tra alunni-insegnanti, le tensioni tra pari (coinvolgimento in risse, episodi di razzismo, prepotenze), la riuscita scolastica (media dei voti), la competenza linguistica di 2° livello (Italstudio). L’indice presenta un’associazione positiva con le seguenti variabili: genere (sono più integrate le femmine dei maschi); classe (con una diminuzione dalla I alla III media); cittadinanza (sono più integrati gli alunni italiani, a seguire gli stranieri nati in Italia e meno integrati risultano i nati all’estero); l’appartenenza religiosa (con un’integrazione maggiore tra i ragazzi praticanti e
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Measure integration in multi-ethnic classes
Lingua originaleItalian
EditoreOsservatorio Regionale per l'integrazione e la multietnicità (ORIM)
Numero di pagine168
ISBN (stampa)9788864471273
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeRapporto 2012

Keywords

  • Lombardia
  • Lombardy
  • alunni stranieri
  • classi multietniche
  • foreign pupils
  • indicatori sociali
  • integrazione scolastica
  • low secondary school
  • multi-ethnical classroom
  • school achievement
  • school integration
  • scuole secondarie di 1 grado
  • social indicator
  • social survey
  • successo formativo

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Misurare l’integrazione nelle classi multietniche'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo