Meister Eckhart e la verità come manifestazione del principio

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]In Eckhart, data l’identità tra la conoscenza vera in atto e la manifestazione dell’essere del principio, occorre anche chiedersi quale sia la sua con- dizione di possibilità. Qui si può scorgere una dinamica nuova, che per Eckhart risulta decisiva: l’identità dell’essere in atto del principio si manifesta nella generazione. In tal senso la manifestazione è il fondamento dell’atto con cui il Padre genera il Figlio. Di conseguenza, egli propone come fondamento della verità la manifestazione del principio che genera il conoscente. In questo senso è chiaro che la verità non è solo il predicato di una res. La verità è invece il segno di una trasformazione che avviene all’interno all’esperienza: «“Ecco, io faccio nuove tutte le cose”; e soggiunse: “Scrivi, perché queste parole sono certe e veraci”. La verità appartiene così a una dimensione intensiva, modale, dell’esperienza, poiché esprime le variazioni del rapporto derivato del conoscente con il conosciuto e del rapporto originario del Padre con il Figlio. La verità assume pertanto una connotazione espressiva e rivelativa più che rappresentativa.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Meister Eckhart and truth as a manifestation of the principle
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteEdizioni, traduzioni e tradizioni filosofiche (secoli XII-XVI). Studi per Pietro B. Rossi
EditorO. Grassi, C. Panti L. Bianchi
Pagine573-583
Numero di pagine11
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Eckhart
  • adeguation
  • adeguazione
  • esperienza
  • manifestazione
  • truth
  • verità

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Meister Eckhart e la verità come manifestazione del principio'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo