Margherita Trivulzio Borromeo, i gesuiti e il Collegio della Purificazione di Arona

Fabio Arlati

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il presente articolo indaga il contesto familiare, il profilo culturale e il percorso spirituale della contessa Margherita Trivulzio Borromeo, zia di Carlo e madre di Federico, la quale fondò nel 1590 ad Arona, in diocesi di Milano, una congregazione femminile senza clausura di “gesuitesse”, in collaborazione con il proprio direttore spirituale gesuita, Giovanni Mellino. Sul modello di Ludovica Torelli e delle orsoline congregate, l’esperienza di Margherita testimoniò l’intraprendenza di un laicato femminile devoto, favorevole ad una vita religiosa attiva nella Milano borromaica. L’originale sensibilità della contessa e il decisivo contributo di Mellino fecero del collegio di Arona un innovativo istituto semireligioso, finalizzato all’educazione di donne sia nobili sia popolane, sotto la guida dei gesuiti e la protezione arcivescovile.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Margherita Trivulzio Borromeo, the Jesuits and the College of Purification of Arona
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)273-305
Numero di pagine33
RivistaARCHIVIO ITALIANO PER LA STORIA DELLA PIETÀ
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • gesuiti
  • orsoline
  • Borromeo
  • gesuitesse

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Margherita Trivulzio Borromeo, i gesuiti e il Collegio della Purificazione di Arona'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo