Mappare l'ignoto

Risultato della ricerca: Contributo in libroPrefazione / postfazione / breve introduzione

Abstract

[Ita:]Quando i frati francescani, sulle orme del loro fondatore, si spingono stabilmente “tra i saraceni”, il compito che gli si presenta dinanzi è immenso. Innanzitutto, devono apprendere la lingua di tutti i giorni, per poter comunicare con la popolazione. D’altra parte è necessario apprendere anche l’arabo classico, per poter leggere il Corano e, contemporaneamente, per produrre nuove traduzioni delle Scritture cristiane. All’inizio si procede a tentoni: i frati, come anche i viaggiatori e gli ambasciatori inviati dall’Europa, si procurano tutto quello che capita loro sotto mano, nella misura in cui riescono ad avere accesso al mercato librario. Ci vorranno secoli per riordinare le idee e comprendere il valore relativo delle diverse opere. Di questa avventura intellettuale la biblioteca della Custodia ci restituisce ora uno snodo decisivo, nei suoi contorni autentici.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Mapping the unknown
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteGrammatica Orientalia Hierosolymitana. Dizionari e grammatiche delle lingue semitiche tra XVI e XVIII secolo dalle biblioteche francescane di Gerusalemme / Lexicons and Grammar Books of Semitic Languages between 16th and 18th Centuries from the Franciscan Libraries in Jerusalem
Pagine13-16
Numero di pagine4
Stato di pubblicazionePubblicato - 2022

Keywords

  • Storia della linguistica araba
  • Grammatiche arabe
  • Francescani in Terra Santa

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Mappare l'ignoto'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo