L'utilizzo del Disease Staging nell'analisi delle attività ospedaliere: una rassegna delle principali applicazioni

Elenka Brenna

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]A circa un decennio dall’introduzione dei Diagnosis Related Groups (DRG) come strumento di finanziamento prospettico degli ospedali italiani, permane il problema della scarsa sensibilità della tariffa alla gravità clinica dei pazienti ricoverati. Per controllare la variabilità dei ricoveri afferenti al medesimo DRG alcune Regioni hanno utilizzato in via sperimentale un metodo di classificazione ad impostazione prevalentemente clinica, in grado di definire l’eziologia e il livello di severità clinica della patologia di ogni singolo caso trattato, il Disease Staging (DS). Il presente lavoro intende descrivere ed analizzare questo metodo di stadiazione dei ricoveri, evidenziandone le possibili applicazioni. Le conclusioni si concentrano sull’opportunità di affiancare ai DRG un sistema isogravità, come il DS, capace di fornire informazioni rilevanti in tema di appropriatezza dei ricoveri e di composizione delle casistiche ospedaliere, al fine di limitare il fenomeno dell’inappropriatezza dei ricoveri ospedalieri.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The use of Disease Staging in the analysis of hospital activities: a review of the main applications
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)579-601
Numero di pagine23
RivistaTENDENZE NUOVE
Volume2006
Stato di pubblicazionePubblicato - 2006

Keywords

  • DRG_ROD
  • Disease staging
  • case mix ospedaliero

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L'utilizzo del Disease Staging nell'analisi delle attività ospedaliere: una rassegna delle principali applicazioni'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo