L'Ordine dei Predicatori e la vita religiosa femminile fino al generalato di Giordano di Sassonia

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Dopo aver considerato il dibattito storiografico a partire dagli studi di Herbert Grundmann si individuano le prime espressioni della vita religiosa femminile, che nel corso del XIII secolo andò definendosi come parte dell'Ordine dei frati Predicatori. Si tratta perlopiù di esperienze di carattere penitenziale, impegnate nella cura dei poveri e degli esclusi, che furono progressivamente regolarizzate per impulso della Chiesa romana, soprattutto grazie all'opera di alcuni cardinali legati, tra i quali spiccano Ugo d'Ostia e Corrado d'Urach. Queste religiose infine trovarono nei frati mendicanti il referente ideale per garantire la loro piena ortodossia e il loro legittimo posto entro la vita regolare.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Order of Preachers and female religious life up to the generalate of Jordan of Saxony
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteL'Ordine dei Predicatori. IDomenicani: storia, figure e istituzioni (1216-2016)
EditorG Festa, M Rainini
Pagine304-324
Numero di pagine21
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Conrad of Urach
  • Corrado d'Urach
  • Domenico di Caleruega
  • Dominic of Caleruega
  • Giordano di Sassonia
  • Honorius III
  • Hug of Ostia
  • Innocent III
  • Innocenzo III
  • Jacques de Vitry
  • Jordan of Saxen
  • Onorio III
  • Prouille
  • S. Sisto
  • Ugo d'Ostia

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L'Ordine dei Predicatori e la vita religiosa femminile fino al generalato di Giordano di Sassonia'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo