L'oratorio ambrosiano nel primo Novecento. Un nuovo progetto di educazione popolare per i giovani di Milano

Paolo Alfieri, 27258, DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTA', MILANO - Dipartimento di Pedagogia

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Con la promulgazione, nel 1904, del nuovo Statuto il cardinal Ferrari intese riformare gli oratori milanesi, al fine di offrire una risposta pastorale alle mutate circostanze sociali generate dal processo di industrializzazione del capoluogo lombardo. La tradizione ambrosiana, le cui radici affondavano nelle borromaiche Scuole di Dottrina Cristiana, venne riletta alla luce delle suggestioni del movimento oratoriano nazionale, ed in particolare delle esperienze promosse dai Filippini e dai Salesiani. Dal confronto con la riflessione di queste congregazioni sorse un nuovo modello d’oratorio, destinato a segnare per molti anni la pastorale giovanile milanese e a diventare una delle strutture educative più diffuse sul territorio non solo ambrosiano ma anche lombardo. Inoltre i successivi ritocchi apportati allo Statuto dai congressi oratoriani di Monza (1907) e di Milano (1909) consolidarono l’identità dell’oratorio e, nel contempo, favorirono l’apertura della loro progettualità pedagogica verso le istanze proveniente dalla modernità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Ambrosian oratory in the early twentieth century. A new popular education project for young people in Milan
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)233-264
Numero di pagine32
RivistaARCHIVIO STORICO LOMBARDO
VolumeCXXXV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2009

Keywords

  • History of Church
  • History of Education
  • Storia dell'educazione
  • Storia della Chiesa
  • XX century
  • XX secolo

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L'oratorio ambrosiano nel primo Novecento. Un nuovo progetto di educazione popolare per i giovani di Milano'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo