Local identities and imperial logic. The tribal areas in north-west India between political independentism and ethno-religious mobilization (1898-1947)

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Nelle guerre di decolonizzazione, come in quelle contro le potenze imperiali, è spesso sottile la linea che separa le rivendicazioni nazionalistiche da quelle più limitate, a carattere locale e – talora – campanilistico. Fattori diversi agiscono a diversi livelli, fornendo sostegno e legittimazione ai movimenti di resistenza, seppur, spesso, perseguendo obiettivi in parte antitetici. Alla base, rivendicazioni di tipo localistico possono avere un ruolo importante nell’alimentare l’insurrezione, soprattutto ai margini o nelle aree d’intersezione dei grandi aggregati imperiali. Allo stesso tempo, tratti basilari d’identificazione identitaria (come religione, famiglia, appartenenza di gruppo, ecc.), possono agire (anche se non senza ambiguità) come proxy di altre – e più ‘alte’ – modalità di consapevolezza politica. Le frequenti sollevazioni che hanno punteggiato il nord ovest indiano fra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo forniscono un chiaro esempio di questo genere d’interrelazioni. Percepite inizialmente come scoppi occasionali di violenza a base religiosa, prodotto del ‘fanatismo’ e della ‘barbarie’ delle tribù locali, esse si sono progressivamente imposte come una delle principali minacce all’ordine imperiale. Nel 1897/’98, la ‘Grande rivolta pathan’ costrinse le autorità britanniche ad allestire uno sforzo di pacificazione su larga scala, con il coinvolgimento di oltre 40,000 uomini e vaste implicazioni politiche, che avrebbero portato, nel 1901, alla costituzione delle aree tribali in struttura politica autonoma, separata dai c.d. ‘settled districts’, in seno della neo-costituita North West Frontier Province. Il permanere dell’instabilità – e il suo accentuarsi, soprattutto nei periodi di crisi – attestano il carattere strutturale di queste sollevazioni. Allo stesso tempo, le influenze esterne che in esse si esprimono, attestano la loro importanza sulla scena internazionale. Gli sforzi compiuti dalle potenze dell’Asse (non ultima l’Italia), nel corso del secondo conflitto mondiale, per sostenere e rinfocolare la sollevazione del Faqir di Ipi, in Waziristan, e per indirizzarla nel senso più favorevole ai loro interessi bellici rappresentano solo un esempio del rapporto esistente fra conflittualità locale, stabilità imperiale ed equilibri internazionali. Muovendo da queste premesse, il contributo proposto intende analizzare – proprio con riferimento alle aree tribali dell’attuale frontiera afgano-pakistana e al periodo della dominazione britannica – il ruolo svolto dalle dinamiche disgregative a carattere proto-nazionale, e le implicazioni che queste hanno avuto sulla loro stabilità, con particolare attenzione agli aspetti politici e militari. Obiettivo del lavoro è sottolineare come abbiano operato, in tale ambito, le ‘identità multiple’ dei soggetti coinvolti e come tali identità abbiano interagito nel definire il complesso reticolo politico, ideologico e di interessi materiali che – dopo la crisi e dissoluzione del Raj britannico – hanno continuato a sostenere la non assimilabilità delle FATA all’interno del sistema statuale pakistano.
Lingua originaleEnglish
Titolo della pubblicazione ospiteActa of the XXXVII International Congress of Military History, "Decolonization. Colonial and Independence Wars from the 18th Century to the Present"
Pagine1-8
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012
EventoXXXVII International Congress of Military History, "Decolonization. Colonial and Independence Wars from the 18th Century to the Present" - Rio De Janeiro
Durata: 28 ago 20112 set 2011

Convegno

ConvegnoXXXVII International Congress of Military History, "Decolonization. Colonial and Independence Wars from the 18th Century to the Present"
CittàRio De Janeiro
Periodo28/8/112/9/11

Keywords

  • Ethno-religious mobilization
  • Faqir di Ipi
  • Faqir of Ipi
  • Grande rivolta pathan
  • Great Pathan revolt
  • History of British India, 1898-1947
  • History of the British Empire, 1898-1947
  • Identità locali
  • Indipendentismo politico
  • Local identities
  • Mobilitazione etno-religiosa
  • North-West Frontier Province
  • Political independentism
  • Storia dell'Impero britannico, 1898-1947
  • Storia dell'India britannica, 1898-1947

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Local identities and imperial logic. The tribal areas in north-west India between political independentism and ethno-religious mobilization (1898-1947)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo