Lo studio della Bibbia nel Medioevo. Terza edizione

Risultato della ricerca: Contributo in libroPrefazione / postfazione / breve introduzione

Abstract

[Ita:]"Inventando letteralmente le piste della disciplina, Beryl Smalley ha indicato la strada a chiunque dopo di lei abbia voluto affrontare criticamente lo studio della cultura biblica medievale e degli intellettuali che l'hanno prodotta. Superando i confini della storia dell'esegesi, ha portato per la prima volta alla luce il nesso fra Sacra Scrittura, movimento intellettuale dei secoli XII e XIII, istituzioni e programmi scolastici. I progressi interpretativi dell'epoca sono infatti da collegarsi soprattutto agli spazi istituzionali in cui figure nuove, più dinamiche rispetto ai monaci altomedievali dediti a preghiera e contemplazione, rinnovano prospettive di ricerca e attrezzature filologiche e linguistiche". Lasciando sullo sfondo la tradizionale rappresentazione della Bibbia come fonte di preghiera, meditazione e devozione, con quest'opera Beryl Smalley ha portato per la prima volta alla luce il nesso fra Bibbia, movimento intellettuale dei secoli XII e XIII, istituzioni e programmi scolastici. Così facendo, ha offerto un contributo rilevante e innovativo alla conoscenza della storia intellettuale e culturale dell'Occidente medievale nel suo complesso".
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The study of the Bible in the Middle Ages. Third edition
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteB. Smalley, Lo studio della Bibbia nel Medioevo. Terza edizione
EditorGIAN LUCA POTESTA'
Pagine7-29
Numero di pagine23
Stato di pubblicazionePubblicato - 2008

Serie di pubblicazioni

NomeEconomica EDB

Keywords

  • Andrew of Saint-Victor
  • Beryl Smalley
  • Jewish exegesis
  • Literal exegesis

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Lo studio della Bibbia nel Medioevo. Terza edizione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo