L'integrazione culturale nel Granducato Lituano e nel Regno di Polonia: la tradizione libraria cirillica in rus'ka mova e i testi in polacco dei tatari di Lituania

Elena Freda Piredda

Risultato della ricerca: Contributo in libroSchede di catalogo, repertorio o corpus

Abstract

The author presents the Cyrillic manuscript tradition in the Ruthenian language and the Polish texts written by Lithuanian Tatars as a model of the cultural integration which took place in the Grand Duchy of Lithuania and the Kingdom of Poland between the XV-XVIIIth centuries. He gives a survey of the earliest Ruthenian translations made from Old Slavonic, Czech, Polish, Hebrew, Latin and Greek and he provides a list of Early Polish texts that were transcribed directly in the Muslim manuscripts using Arabic characters.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Cultural integration in the Lithuanian Grand Duchy and the Kingdom of Poland: the Cyrillic book tradition in rus'ka mova and the Polish texts of the Lithuanian Tatars
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteSlavica Ambrosiana 5. Libro manoscritto e libro a stampa nel mondo slavo (XV-XX sec.)
Pagine3-15
Numero di pagine13
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Keywords

  • lituania
  • rus'ka mova
  • tatari

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L'integrazione culturale nel Granducato Lituano e nel Regno di Polonia: la tradizione libraria cirillica in rus'ka mova e i testi in polacco dei tatari di Lituania'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo