Linguaggio non verbale e linguaggio coverbale in glottodidattica

Mario Baggio

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Nonostante l’interesse per il linguaggio non verbale vada assumendo una rilevanza sempre maggiore in glottodidattica, si deve osservare che la ricezione in ambito glottodidattico delle ricerche relative a tale linguaggio incontra delle difficoltà. L’estrema varietà e talora complessità degli studi sul linguaggio non verbale non giova, naturalmente, ai fini di una programmazione glottodidattica. Il recupero della categoria del linguaggio coverbale nello studio della dimensione non verbale della comunicazione può offrire dei vantaggi.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Non-verbal language and coverbale language in language teaching
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIanuam linguarum reserare
EditorCRISTINA BOSISIO
Pagine13-17
Numero di pagine5
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Keywords

  • Linguaggio non verbale, linguaggio coverbale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Linguaggio non verbale e linguaggio coverbale in glottodidattica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo