L’incerta evoluzione del regionalismo sanitario in Italia

Alessandro Candido, Lorenzo Cuocolo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Muovendo dal riparto di competenze in materia di “tutela della salute” prima e dopo la riforma del Titolo V della Costituzione, il contributo esamina le principali esperienze sovranazionali (in particolare, comunitarie) di federalismo sanitario e le modalità attraverso le quali i diversi Paesi hanno inteso coniugare il principio del decentramento con l’esigenza di garantire alla popolazione assistita uniformità di trattamento nel godimento delle prestazioni. Guardando poi all’ordinamento interno, ci si domanda quanto le diverse Regioni siano riuscite a sfruttare le opportunità di differenziazione loro concesse dalla riforma costituzionale sul piano dell’offerta dei servizi sanitari, nonché quali siano – e se siano oggi determinabili – gli effetti del federalismo fiscale sulla gestione delle risorse destinate alla sanità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The uncertain evolution of healthcare regionalism in Italy
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-39
Numero di pagine39
RivistaFORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI RASSEGNA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • costi standard
  • federalismo sanitario
  • regionalismo
  • sanità
  • servizio sanitario
  • welfare

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L’incerta evoluzione del regionalismo sanitario in Italia'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo