L’impiego della telemedicina come strumento di prevenzione e riduzione della mortalità per complicanze a lungo termine di diabete. Risultati di una revisione sistematica

Gualtiero Ricciardi, Pierangela Nardella, Maria Giovanna Ficarra, D Nardella

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaContributo a convegno

Abstract

[Ita:]NTRODUZIONE: La telemedicina è l’insieme di tecniche mediche ed informatiche utilizzate per fornire servizi sanitari a distanza, consulenza clinica ai professionisti e informazioni di base ai pazienti. Ciò appare particolarmente rilevante nella gestione delle patologie croniche, al fine di valutare e monitorare le condizioni del paziente in tempi più rapidi e agevoli. Tale studio si pone come obiettivo quello di valutare la relazione esistente tra l’utilizzo della telemedicina e la prevenzione e la riduzione della mortalità per complicanze a lungo termine di diabete mellito. METODI: È stata condotta una revisione sistematica della letteratura consultando le banche dati PubMed e ISI Web of Knowledge ed esaminando la bibliografia presente negli articoli più rilevanti. Le parole chiave utilizzate sono state: “telemedicine”, “telehealth”, “diabetes”, “prevention” e “mortality” combinate insieme attraverso l’utilizzo degli operatori booleani “and” e “or”. La ricerca è stata condotta fino a febbraio 2011 e limitata agli articoli in lingua inglese ed italiana. I criteri di inclusione considerati riguardano la data di pubblicazione dell’articolo, l’utilizzo della telemedicina e la presenza di misure di frequenza del miglioramento dell’outcome dei soggetti affetti da diabete mellito. RISULTATI: La ricerca bibliografica ha portato alla selezione di 42 articoli di cui 10 sono stati inseriti nella revisione in base ai criteri di inclusione. Il 100% degli articoli studia l’associazione tra telemedicina e miglioramento dell’outcome dei soggetti affetti da diabete mellito, evidenziando come l’utilizzo della telemedicina migliora il monitoraggio e la gestione dei pazienti affetti da diabete mellito. Tra gli articoli inclusi nello studio, che valutano l’associazione tra l’utilizzo della telemedicina e mortalità dei soggetti affetti da diabete mellito, il 50% evidenzia come il ricorso al web in ambito sanitario determina una riduzione della mortalità dei pazienti affetti da diabete mellito. CONCLUSIONI: L’associazione tra utilizzo dei sistemi di telemedicina e outcome dei pazienti affetti da diabete rende necessario attuare investimenti sulla qualità delle informazioni reperibili sul web e sottolinea l’importanza di ricorrere ad azioni preventive che tengano presente la nuova modalità di approccio alla salute ed il conseguente cambiamento del rapporto medico-paziente
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The use of telemedicine as a tool to prevent and reduce mortality from long-term complications of diabetes. Results of a systematic review
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)474-474
Numero di pagine1
RivistaIGIENE E SANITÀ PUBBLICA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011
EventoXII Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica ROMA 12-15 ottobre 2011 LA SANITÀ PUBBLICA TRA GLOBALIZZAZIONE, NUOVE ESIGENZE DI SALUTE E SOSTENIBILITÀ ECONOMICA: LA SFIDA DELL’ INTEGRAZIONE - Roma
Durata: 12 ott 201115 ott 2011

Keywords

  • Diabete
  • Revisione sistematica
  • Strumento di prevenzione
  • telemedicina

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L’impiego della telemedicina come strumento di prevenzione e riduzione della mortalità per complicanze a lungo termine di diabete. Risultati di una revisione sistematica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo