L'impatto della crisi sulle autonomie: prospettive de iure condito e de iure condendo

Alessandro Candido

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo si sofferma inizialmente sull'impatto che la politica dei tagli degli ultimi anni e la legislazione della crisi hanno avuto sulle Regioni. A ciò si aggiunga che il periodo emergenziale ha comportato un'ulteriore riduzione del già risicato margine di autonomia finanziaria delle autonomie locali e, in ragione delle esigenze di “coordinamento della finanza pubblica”, si sono moltiplicate le decisioni della Corte costituzionale giustificatrici di interventi incisivi dello Stato sulle leggi di spesa delle Regioni. La seconda parte del contributo esamina invece il d.d.l. cost. attualmente in discussione alle Camere, con il quale si intende modificare tanto il bicameralismo, quanto il Titolo V. Si tratta di un progetto di riforma che, se approvato, rappresenterà una vera e propria rivoluzione dei rapporti tra Stato e Regioni.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The impact of the crisis on autonomy: prospects de iure condito and de iure condendo
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-24
Numero di pagine24
RivistaFEDERALISMI.IT
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Regioni
  • Renzi
  • Senato
  • Titolo V
  • autonomie
  • coordinamento della finanza pubblica
  • crisi
  • livelli essenziali
  • riforma

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L'impatto della crisi sulle autonomie: prospettive de iure condito e de iure condendo'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo