Abstract

[Ita:]Il contributo analizza un breve testo poetico di 12 versi, forse di origine epigrafica, che esalta il miracoloso trasporto dell’arca di marmo ora nella basilica milanese di S. Eustorgio. Secondo questo poema fu lo stesso Eustorgio I, vescovo di Milano nel sec. IV, a trasferire a Milano l’enorme sarcofago, destinato originariamente ad accogliere i resti di un imperatore. Si propone una nuova edizione critica del carme, accolto in una raccolta epigrafica milanese risalente al sec. XI, che venne poi usata successivamente nel Liber notitiae sanctorum Mediolani (Sec. XIII) e dagli eruditi del sec. XVI (Andrea Alciato e Giovanni Battista Fontana). Sul fondamento di considerazioni di ordine stilistico si suggerisce una collocazione cronologia nel sec. X-XI.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The epigraph of Eustorgio I, bishop of Milan
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMilano e la Chiesa di Milano prima di Ambrogio
EditorRaffaele Passarella
Pagine149-163
Numero di pagine15
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Epigrafia medievale
  • Storia di Milano

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L’epigrafe di Eustorgio I, vescovo di Milano'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo