L'emendabilità della dichiarazione tributaria a due vie

Damiano Peruzza, Giorgio Emanuele Degani

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Nell'ipotesi in cui la dichiarazione dei redditi si caratterizzi per errori od omissioni, il contribuente può presentare la dichiarazione integrativa entro e non oltre i termini di cui all'art. 43, D.P.R. n. 600/1973 se questa è diretta ad evitare un danno per l'Amministrazione finanziaria. Al contrario, se l'integrativa è diretta ad emendare errori od omissioni in danno del contribuente, l'emendabilità è preclusa oltre il termine di presentazione della dichiarazione per il periodo d'imposta successivo. La disciplina del D.L. 193/2016, che ha uniformato i termini per le integrative, è irretroattiva, ma, per il passato, il contribuente può esercitare il diritto al rimborso o far valere gli errori dichiarativi in sede di processo tributario.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The amendability of the two-way tax return
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)783-786
Numero di pagine4
RivistaIL FISCO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • dichiarazioni emendabilità decadenza rimborso

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L'emendabilità della dichiarazione tributaria a due vie'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo