Le tavolette da soffitto di Casa Aratori

Mario Marubbi

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Un gruppo di tavolette da soffitto provenienti dal palazzo comunale di Caravaggio (ora in deposito presso il Museo Civico di Cremona) vengono studiate nelle loro componenti materiche, stilistiche e araldiche. Esse provengono dall’antica casa Aratori (poi Palazzo Comunale di Caravaggio) e vennero dipinte per l’unione di Fermo Aratori, antenato della madre del pittore Caravaggio, con Giustina Baruffi. Realizzate nell’ultimo decennio del Quattrocento, si possono dividere in due serie destinate a due diversi soffitti da botteghe locali prossime al maestro di San Bernardino a Caravaggio e al maestro della volta della cappella battesimale in San Martino a Treviglio.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The ceiling boards of Casa Aratori
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteGli eroi antichi di Casa Aratori. Tavolette da soffitto del Quattrocento a Caravaggio
Pagine25-39
Numero di pagine15
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Keywords

  • Aratori
  • Caravaggio
  • Cremona Museo
  • tavolette da soffitto

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Le tavolette da soffitto di Casa Aratori'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo