Le scritture di chiusura della contabilità economico-patrimoniale armonizzata

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Nei capitoli precedenti abbiamo già trattato alcuni dei momenti fondamentali della tenuta della contabilità economico-patrimoniale; in particolare sono stati affrontati il momento dell’apertura delle rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale e quello della rilevazione delle scritture continuative nel corso della gestione, collegate ai movimenti finanziari che si concretizzano durante il periodo amministrativo. Richiamato il concetto di competenza economica, l’obiettivo del capitolo è quello di illustrare gli ultimi due momenti tipici delle rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale, ossia la rilevazione delle scritture di assestamento economico al termine dell’esercizio – necessarie alla determinazione del risultato d’esercizio – e la rilevazione delle scritture di chiusura dei conti economici e patrimoniali, necessarie per la predisposizione dei prospetti di bilancio previsti dall’allegato 10 al decreto legislativo n. 118/2011. Il capitolo tiene conto delle modifiche al principio contabile a seguito del D.M. 18 maggio 2017 per quanto riguarda le scritture di assestamento. Al fine di agevolare la lettura e la comprensibilità dei contenuti, i paragrafi alternano spiegazioni teoriche con esempi e soluzioni tecniche, facendo uso di registrazioni al libro giornale, che possono essere adottate nella pratica.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The closing records of the harmonized balance sheet
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa contabilità economico-patrimoniale ed il bilancio consolidato delle regioni e degli enti locali
Pagine175-210
Numero di pagine36
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • armonizzazione contabile

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Le scritture di chiusura della contabilità economico-patrimoniale armonizzata'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo