Le lettere non 'poetiche' di Tasso come luogo di riflessione poetica

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il contributo prende in esame entità, modi e forme della presenza del tema letterario e delle riflessioni di poetica contenute nell’epistolario tassiano. Questo si rivela così documento prezioso che collabora con la produzione trattatistica dell’autore a delinearne la poetica. In particolare viene dato rilievo ad alcune lettere inviate a Curzio Ardizio dal carcere di Sant’Anna, nel 1582 e nel 1584, queste ultime sul tema della cortigiania, che offrono spunti significativi intorno al nodo del rapporto tra i generi epistolare, trattatistico e dialogico, nonché, soprattutto, intorno alla questione del vero poetico. La corrispondenza con l’Ardizio testimonia, da un lato, in modo esplicito e circostanziato, la ricezione tassiana del Cortegiano del Castiglione, dall’altro il fatto che il nesso verità-menzogna in relazione alla scrittura poetica era già materia di interesse da parte di Tasso prima dello scoppio, nel 1585, della polemica sulla Gerusalemme che avrebbe messo tale questione al centro del dibattito.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Tasso's non-poetic letters as a place for poetic reflection
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRicerche sulle lettere di Torquato Tasso
EditorC Carminati, E Russo
Pagine25-43
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Tasso Torquato
  • Tasso epistolario
  • Tasso poetica
  • Tasso's Letters

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Le lettere non 'poetiche' di Tasso come luogo di riflessione poetica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo