Le "Leggende de tutti li sancti & le sancte" (1475): le ragioni del traduttore Nicolò Malerbi monaco camaldolese

Edoardo Roberto Barbieri*

*Autore corrispondente per questo lavoro

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Presso l'officina veneziana del grande tipografo Nicolas Jenson usciva nel 1475 una traduzione italiana della maggiore raccolta agiografica del Basso Medioevo, la Legenda aurea del domenicano Jacopo da Varazze. Organizzata secondo il calendario dell'anno liturgico, l'opera era andata soggetta a integrazioni e aggiunte, per cui non ci si stupirà se la traduzione comprende numerosi testi spuri. A firmare la versione il camaldolese Nicolò Malerbi, che nel 1471 aveva già pubblicato l'intera Bibbia in volgare. Nella sua breve ma pregnante epistola al lettore, il monaco illustra alcune importanti indicazioni sulla lettura dei laici.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The "Leggende de tutti li sancti & le sancte" (1475): the reasons of the translator Nicolò Malerbi, a Camaldolese monk
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite"Ex libris... ne pereant". Cultura libraria e archivistica tra Umanesimo e Rinascimento. Miscellanea di studi offerti a Paolo Tiezzi Mazzoni della Stella Maestri in occasione del suo 70° genetliaco
EditorM Sodi, M Ascheri
Pagine23-28
Numero di pagine6
Volume10
Stato di pubblicazionePubblicato - 2023

Serie di pubblicazioni

NomeSTUDI SULLE ABBAZIE STORICHE E ORDINI RELIGIOSI DELLA TOSCANA

Keywords

  • Storia del libro
  • Editoria del Quattrocento
  • Nicolò Malerbi
  • Religious publishing
  • History of the book
  • 15th century publishing
  • Editoria religiosa

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Le "Leggende de tutti li sancti & le sancte" (1475): le ragioni del traduttore Nicolò Malerbi monaco camaldolese'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo