LE FUNZIONI CATASTALI DEI COMUNI

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il processo di modifica degli assetti e delle funzioni catastali previsto dalla legge finanziaria per il 2007 (art. 1, comma 194-200, L. 296/2007) tende a decentralizzare i compiti materiali di tenuta e aggiornamento degli atti catastali, affidando gli stessi ai Comuni. La nuova normativa, tuttavia, priva in toto i Comuni del potere di classamento, precedentemente loro attribuito (ma esclusivamente sulla carta, in quanto allo stesso non è mai stata data attuazione). I Comuni, peraltro, non rimangono del tutto esclusi dalle operazioni catastali, essendo prevista non solo la loro partecipazione al processo di determinazione degli estimi catastali, ma anche, sulla base della precedente normativa, la loro partecipazione alle attività di accertamento catastale, cioè di attribuzione e di variazione della rendita catastale relativa ai singoli immobili.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] THE CATASTAL FUNCTIONS OF THE MUNICIPALITIES
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)N/A-N/A
RivistaCORRIERE TRIBUTARIO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • CATASTO
  • classamento
  • enti locali

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'LE FUNZIONI CATASTALI DEI COMUNI'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo