L’avete fatto a me.. Promuovere il volontariato come esperienza professionalizzante

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il concetto di lavoro e quello di volontariato sottolineano aspetti tipici e in parte contrapposti, così che il loro accostamento genera un ossimoro, ovvero un messaggio paradossale, ricco però di effetti salutari. Visto dal lato di chi pratica il volontariato il termine lavoro–volontario consente infatti di portare alla luce sia gli aspetti strutturali dell’agire pro-sociale, che sono maggiormente prossimi al termine “lavoro”, sia gli aspetti intenzionali, elettivi, liberi, che connotano sotto il profilo qualitativo l’attività volontaria. Il lavoro-volontario rende visibile, a livello concreto, il valore e l’utilità delle capacità/competenze relazionali apprese mediante un impegno gratuito a favore di pratiche e forme societarie orientate al mutuo aiuto (mutual benefit) o alla produzione di un beneficio allargato (public interest).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] You did it to me. Promote volunteering as a professionalizing experience
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLavoro, innovazione sociale, solidarietà
Pagine35-40
Numero di pagine6
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • innovazione sociale
  • solidarietà
  • volontariato

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L’avete fatto a me.. Promuovere il volontariato come esperienza professionalizzante'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo