L'autobiografia come arte, parodia e menzogna. Analisi di due prospettive femminili.

Elisa Bolchi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]L'articolo analizza la trasformazione del genere autobiografico nell'opera di Gertrude Stein e Jeanette Winterson. Entrambe infatti affrontano la scrittura memorialistica in chiave sperimentale e autoparodica per infrangere i clichés del genere e ironizzare sul concetto secondo il quale la scrittura femminile è, da sempre, prevalentemente autobiografica.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Autobiography as art, parody and lie. Analysis of two female perspectives.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)98-102
Numero di pagine5
RivistaNUOVA SECONDARIA
VolumeXXX
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Autobiografia
  • Autobiography
  • Stein
  • Winterson

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L'autobiografia come arte, parodia e menzogna. Analisi di due prospettive femminili.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo