L’ASSEGNAZIONE DELLA CASA FAMILIARE: UN DIFFICILE BILANCIAMENTO DI INTERESSI

Francesco Galluzzo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L’Autore, ripercorrendo l’iter argomentativo della decisione in commento, esamina le posizioni espresse in giurisprudenza e in letteratura con riguardo al rapporto tra i differenti interessi - tutela esistenziale della pro- le ed esigenze economiche del coniuge non affidatario - che il giudice è chiamato a vagliare nel pronunciare i provvedimenti di assegnazione della casa familiare. L’esame della sentenza della Suprema Corte offre anche uno spunto per approfondire la portata del nuovo art. 155-quater c.c. e per verificare se la lettura che postula la “prevalenza” dell’interesse “esistenziale” dei figli rispetto agli interessi economici del coniuge non affidatario - impostasi nel vigore dell’art. 155, comma 4, c.c., nella versione vigente prima dell’entrata in vigore della L. 8 febbraio 2006, n. 54 - possa ritenersi applicabile anche alla nuova norma.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] THE ASSIGNMENT OF THE FAMILY HOUSE: A DIFFICULT BALANCING OF INTERESTS
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1101-1107
Numero di pagine7
RivistaIL CORRIERE GIURIDICO
Volume2011
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Keywords

  • casa familiare
  • divorzio
  • separazione

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'L’ASSEGNAZIONE DELLA CASA FAMILIARE: UN DIFFICILE BILANCIAMENTO DI INTERESSI'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo