L'applicazione della finalità di discriminazione razziale in alcune recenti pronunce della Corte di cassazione

Lara Ferla, Lara Ferla

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Lo scritto pone a confronto due pronunce emesse dalla Corte di cassazione in tema di ingiuria, nelle quali, in considerazione dei contenuti e delle modalità della condotta, si poneva la questione dell'applicabilità della circostanza aggravante della finalità di discriminazione razziale. Premessa una ricostruzione della normativa in materia di contrasto alla discriminazione razziale, etnica e religiosa, ed esaminata la disciplina contenuta nell'art. 3 della Legge n. 205/1993, il commento evidenzia i differenti percorsi argomentativi sviluppati nelle due sentenze, sottolineando le difficoltà di applicazione di presupposti normativi quali la finalità di "discriminazione" e di "odio" razziale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The application of the purpose of racial discrimination in some recent rulings of the Court of Cassation
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1455-1475
Numero di pagine21
RivistaRIVISTA ITALIANA DI DIRITTO E PROCEDURA PENALE
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • Discriminazione razziale
  • Ingiuria

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L'applicazione della finalità di discriminazione razziale in alcune recenti pronunce della Corte di cassazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo