L’altra strada del Welfare. Cosa sarebbe successo se nel 1968-69 avesse vinto la “vecchia Cisl”?

Giampiero Bianchi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaRecensionepeer review

Abstract

Un libro sulla storia del welfare italiano, uscito di recente a cura di un gruppo di politologi facenti riferimento a Maurizio Ferrera pone, a chi si interessa di storia dello Stato sociale nonché di storia sindacale italiana, una domanda che solleva non pochi dubbi sulle ragioni profonde dell’attuale crisi del nostro welfare. È una domanda che gli storici chiamano “controfattuale” e che, per la verità, essi raramente pongono per la sua nota inutilità pratica: andare infatti a indagare “cosa sarebbe successo se…” è esercizio magari accattivante ma, in genere, di poca utilità pratica; qualche volta però, a certe condizioni e con le opportune cautele, proprio le domande controfattuali possiedono in sé forti capacità interpretative, specie in un campo – come il welfare italiano – dove alcune decisioni prese in un certo periodo storico, pesano ancor oggi sul nostro Sistema-Paese.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The other way of Welfare. What would have happened if in 1968-69 he had won the "old Cisl"?
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)197-204
Numero di pagine8
RivistaRIVISTA DI STUDI POLITICI
Volume25
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013
Pubblicato esternamenteYes

Keywords

  • autunno caldo
  • cgil
  • cisl
  • sindacato
  • storia economica

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'L’altra strada del Welfare. Cosa sarebbe successo se nel 1968-69 avesse vinto la “vecchia Cisl”?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo