La voce del Re. I Discorsi della Corona e l'evoluzione parlamentare nel Ventennio fascista

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il saggio si propone di far luce sulla natura dei rapporti fra Corona e governo fascista nel ventennio di regime, analizzando le ripercussioni del governo Mussolini sulla Corona. Fra i vari cambiamenti istituzionali determinati dal sistema diarchico, il saggio analizza le sedute inaugurali delle legislature. Quale periodico rinnovamento del legame fra Casa Savoia, Statuto e istituzioni costituzionali, la seduta reale continuò a rappresentare un momento imprescindibile per l'avvio dei lavori parlamentari dal 1924 al 1939. Questa sorta di formale riconoscimento dell'autorità monarchica da parte del Fascismo non escluse continui tentativi di manipolazione della cerimonia. A partire dall'individuazione delle discontinuità principali occorse a questo momento solenne nell'arco di un ventennio, il saggio vuole dunque ricostruire un tassello di una più ampia e complessa questione: il ruolo e l'azione istituzionale della Corona all'interno della distribuzione di potere ordita dal regime.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The voice of the King. The speeches of the crown and the parliamentary evolution in the Fascist period
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)211-232
Numero di pagine22
RivistaGiornale di Storia Costituzionale
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • corona
  • fascism
  • fascismo
  • italian monarchy

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La voce del Re. I Discorsi della Corona e l'evoluzione parlamentare nel Ventennio fascista'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo