- La sociologia e il teatro sociale: appunti da un’esperienza di contaminazione

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il pensiero sociologico, nei suoi due secoli di storia, ha dedicato un limitato interesse al teatro, sia come prodotto culturale sia come processo di rappresentazione, anche se tale interesse è stato costante nel tempo: l’oggetto teatro, cioè, trova uno spazio (circoscritto) tanto in autori classici quanto in studi più recenti, riferendosi al sistema dei prodotti culturali che oggi usano i cosiddetti linguaggi performativi. In questo contributo mi propongo di illustrare come sociologia e teatro si siano contaminati, nel recente periodo, in vari modi: mi limiterò a brevi cenni sul rapporto tra teatro e teoria sociale; teatro e ricerca sociale; teatro e lavoro sociale, traendo spunto direttamente dal mio personale itinerario di ricerca scientitifca. Sul primo punto illustro la novità introdotta da Erving Goffman nella teoria dell’attore sociale, grazie al concetto di “drammaturgia”; sul secondo punto mostro come il teatro possa aiutare la ricerca sociale (ad esempio, quando vengono utilizzati i linguaggi teatrali come strumenti di indagine); sul terzo punto, menziono la valenza formativa e trasformativa delle performance teatrali per la ricostituzione del tessuto sociale e delle relazioni tra i singoli.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] - Sociology and social theater: notes from an experience of contamination
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLo scandalo del corpo. Studi di un altro teatro per Claudio Bernardi
EditorInnocenti Malini Giulia, Peja Laura Bino Carla
Pagine201-208
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • goffman erving
  • qualitative methodology
  • social theatre
  • sociology of theatre

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '- La sociologia e il teatro sociale: appunti da un’esperienza di contaminazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo