Abstract

[Ita:]Il poeta libanese Wadih Saadeh è stato uno dei pionieri della qaṣidat al-naṯr (poesia in prosa) araba. Anche in quest’ambito, tuttavia, egli si distingue per la sua voce unica, stilisticamente difficile da classificare, in particolare per l’uso che egli fa (o non fa) del linguaggio metaforico. Dopo aver presentato quattro letture critiche contrastanti della poesia di Wadih Saadeh, si propone una lettura alternativa in cui l’acqua, onnipresente nei versi del poeta, è assunta a tema, tecnica e sguardo sul mondo nell’opera di Wadih Saadeh, per la sua capacità di sfumare e con-fondere i confini fra mondi diversi.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The sweet melancholy of the water
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteA causa di una nuvola probabilmente
Pagine11-37
Numero di pagine27
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Poesia araba contemporanea

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La soave malinconia dell'acqua'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo