La scelta del contraente negli appalti pubblici fra concorrenza e tutela della «dignità umana»

Pasquale Cerbo, 32322, DI GIURISPRUDENZA FACOLTA', MILANO - Dipartimento di Scienze giuridiche

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il contributo tratta il rapporto tra la concorrenza e la dignità umana nel settore degli appalti pubblici, con particolare riferimento alla scelta del contraente. Con il riferimento alle «considerazioni sociali» la direttiva 2009/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e la normativa nazionale di recepimento (il decreto legislativo 163/2006) hanno rappresentato un’occasione per valorizzare la tutela della dignità umana negli appalti pubblici e hanno mutato la prospettiva in questo settore. Va però tenuto presente che le considerazioni sociali negli appalti pubblici incontrano il limite della tutela della concorrenza, con i suoi corollari della parità di trattamento, del divieto di discriminazioni e della trasparenza. Questo lavoro mostra come la tutela e la promozione della dignità umana può coesistere con questi principi comunitari sugli appalti pubblici.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The choice of the contractor in public procurement between competition and the protection of "human dignity"
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1839-1860
Numero di pagine22
RivistaIL FORO AMMINISTRATIVO TAR
Volume2010
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Keywords

  • appalti pubblici
  • concorrenza
  • considerazioni sociali
  • dignità umana

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'La scelta del contraente negli appalti pubblici fra concorrenza e tutela della «dignità umana»'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo