La risalita? A commento della sentenza n. 242/2019 della Corte costituzionale

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il testo analizza i requisiti sostanziali e procedurali in presenza dei quali la sentenza n. 242/2019 della Corte costituzionale, dichiarando parzialmente illegittimo l'art. 580 c.p., ha previsto un ambito di aiuto non punibile al suicidio richiesto dal malato: «senza creare - tuttavia - alcun obbligo di procedere a tale aiuto in capo ai medici». Vengono considerate le valutazioni espresse in materia, anteriormente alla pronuncia summenzionata, dalla Federazione degli Ordini dei medici, come pure la questione relativa all’opportunità o meno di un intervento consequenziale del legislatore. Sono ribadite, inoltre, le considerazioni critiche, già illustrate dall'Autore in precedenti lavori, circa il passaggio giuridico operato con la medesima sentenza.ITALIANO
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The ascent? In comment of sentence no. 242/2019 of the Constitutional Court
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)658-660
Numero di pagine3
RivistaIL REGNO
VolumeLXIV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • aiuto al suicidio
  • biogiuridica e fine vita
  • trattamenti di sostegno vitale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La risalita? A commento della sentenza n. 242/2019 della Corte costituzionale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo