La resilienza dei Bresciani: il secondo dopoguerra tra laminatoi e forni elettrici

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]L’obiettivo del presente saggio è quello di mettere in luce il percorso di ripresa che vide protagonista il settore bresciano della lavorazione di ferro e acciaio nel secondo dopoguerra. Sulla base dei più recenti avanzamenti della letteratura economica sul concetto di resilienza, il saggio mette in luce i fattori cruciali che determinarono il rilancio della siderurgia bresciana e la nascita di quella comunità d’imprese capace, nel secondo Novecento, di giocare un ruolo rilevante nella porzione di territorio che diversi studi hanno identificato come il distretto industriale delle valli bresciane dedito alla produzione e lavorazione dei metalli.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The resilience of the Brescians: the second post-war period between rolling mills and electric ovens
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAcciaio resiliente, impresa longeva. Studi su Italia e Spagna in età contemporanea
EditorG Gregorini, R Semeraro
Pagine53-77
Numero di pagine25
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Acciao
  • Secondo dopoguerra

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La resilienza dei Bresciani: il secondo dopoguerra tra laminatoi e forni elettrici'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo