La rappresentazione sociale di (dis)obbedienza nei giovani militari italiani

Maura Pozzi, Daniela Marzana, Elena Marta, Carlo Pistoni, Lorenza Arpini, Sabina Moro

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il presente studio indaga il contenuto e la struttura della rappresentazione sociale (RS) di (dis)obbedienza, al fine di comprendere la relazione con l’autorità in un gruppo di allievi delle Forze Armate Militari. Per il raggiungimento di questo obiettivo è stato utilizzato un questionario self-report, in versione online. Le analisi sono state condotte su un campione di 389 soggetti. I risultati mostrano come i concetti di (dis)obbedienza siano considerati come diametralmente opposti: l’obbedienza risulta avere una connotazione prevalentemente positiva, connessa a termini quali “rispetto”, “lealtà”, “fiducia” e, di contro, la disobbedienza risulta avere un’accezione per lo più negativa, connessa a termini quali “irrispettosa”, “negativa” e “sbagliata”. Questi risultati avvalorano l’ipotesi che il contesto specifico abbia una forte influenza nel determinare le rappresentazioni sociali sul tema in oggetto.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The social representation of (dis) obedience in young Italian soldiers
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-29
Numero di pagine29
RivistaRicerche di Psicologia
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2021

Keywords

  • autorità
  • disobbedienza
  • militari
  • obbedienza
  • relazione con l'autorità
  • teoria delle rappresentazioni sociali

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'La rappresentazione sociale di (dis)obbedienza nei giovani militari italiani'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo