La post-modernità e il soggetto del racconto

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La modernità ha elaborato nozioni forti di soggettività esposte in vari modelli, dal razionalismo all’idealismo, in grado di confrontarsi con il mutare delle epoche e delle culture. Il postmoderno si caratterizza invece come l’epoca che mette in crisi il soggetto moderno e che non crede più nella capacità della storia di conferire un senso all’esistenza e un orientamento alle azioni. In particolare il postmoderno ha costretto a ripensare la nozione di persona, non più concepibile come unità di sostanza, uguaglianza o convenzione. In tale contesto si inserisce la proposta di Ricoeur di ripensare la nozione di identità tenendo conto delle sue formulazioni storiche e anche delle critiche a cui il postmoderno ha sottoposto ogni classica nozione di soggetto. Viene quindi indicata una nozione di identità narrativa che rimane fissata nelle storie personali e nelle loro relazioni all’interno di una storia comune, diventando una categoria di ontologia della prassi. L’identità umana si esprime perciò come permanenza nel tempo, fedeltà alla parola data, partecipazione a una origine comune che permette esperienze e scelte responsabili nei racconti che è in grado di generare e condividere.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Post-modernity and the subject of the story
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)67-91
Numero di pagine25
RivistaComprendre
Volume13
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Keywords

  • Ricoeur
  • esperienza
  • experience
  • identity
  • identità
  • ontologia
  • ontology
  • soggettività
  • subjectivity

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La post-modernità e il soggetto del racconto'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo