La posizione cinese sulla Siria: il veto contro l’intervento occidentale

Lorenzo Marco Capisani

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Fra gli attori capaci di influenzare la crisi siriana, anche la Cina trova un proprio ruolo unendosi alla Russia nel porre il veto contro un’azione militare motivata dal presunto impiego di armi chimiche. Nulla di nuovo per un paese che ha sempre fatto del principio di sovranità nazionale (o dell’antimperialismo) un diritto sacro. Nel 2011, però, questa costante è venuta meno durante il Consiglio di Sicurezza dell’Onu che ha visto l’astensione cinese sull’intervento militare in Libia.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Chinese position on Syria: the veto against western intervention
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)N/A-N/A
RivistaISPI DOSSIER
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • China
  • Cina
  • Intervento militare
  • Military intervention
  • Siria
  • Syria
  • Xinjiang
  • jihad
  • terrorism
  • terrorismo

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'La posizione cinese sulla Siria: il veto contro l’intervento occidentale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo