La 'Porta dell'Onore': descrizione e commento dell'opera

Roberta Ferro, Alessia Alberti

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Nella sua estrema sintesi di parola e immagine, La Porta dell’Onore di Albrecht Dürer è un’opera concepita secondo una simbologia complessa e rigorosamente formalizzata. Non è tuttavia un’opera oscura, perché i vari codici che la strutturano erano sostanzialmente condivisi dalle parti in gioco, committenza, letterati, artisti e, sull’altro versante, i destinatari. Il capitolo affronta analiticamente le sette parti in cui l'Arco viene suddiviso dallo storico Stabius descrivendone e commentandone i testi e le immagini, entrambi riferiti alla cultura simbolica prodotta dai letterati e dagli artisti della corte dell'imperatore Massimiliano d'Asburgo. In particolare, le tre aperture dell'arco rinviano a tre virtù, onore-lode-nobiltà, che l'Umanesimo italiano aveva traghettato dagli antichi e che il Rinascimento stava formulando per la nuova società di antico regime.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The 'Door of Honor': description and commentary of the work
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLe finzioni del potere. L'Arco trionfale di Albrecht Dürer per Massimiliano I d'Asburgo tra Milano e l'Impero
EditorA Alberti, R Carpani, R Ferro
Pagine76-87
Numero di pagine12
Volume2019
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Etica aristotelica
  • Retorica
  • Umanesimo
  • Virtù umanistiche

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La 'Porta dell'Onore': descrizione e commento dell'opera'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo