La percezione delle mafie italiane all’estero e della criminalità organizzata straniera in Italia

Francesco Calderoni (Editor), Stefano Caneppele (Editor), Ernesto Ugo Savona (Editor), Maurizio Esposito (Editor)

Risultato della ricerca: LibroOther report

Abstract

[Ita:]Perché parlare di percezione della criminalità organizzata? Occorrerebbe precisare percezione da chi e di che cosa o meglio di quale forma di criminalità organizzata e dove. Sono tre elementi fondamentali per inquadrare il problema perché la percezione poi determina atteggiamenti e comportamenti conseguenti. Se si potesse separare la percezione degli organi di informazione da quella delle polizie a quelle dei policy makers allora l’analisi si arricchirebbe perché si potrebbe capire chi influenza chi. Questo è abbastanza diffcile perché richiederebbe analisi dettagliate che spesso non dispongono di fonti adeguate.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The perception of Italian mafias abroad and foreign organized crime in Italy
Lingua originaleItalian
Numero di pagine205
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Mafie

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La percezione delle mafie italiane all’estero e della criminalità organizzata straniera in Italia'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo