La pena dell’alterazione di stato mediante falsità e il principio di proporzione

Marina Di Lello Finuoli

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La Corte costituzionale dichiara l’illegittimità della cornice edittale prevista per il reato di alterazione di stato civile di un neonato mediante falsità (art. 567, 2° comma, c.p.) secondo il parametro della ragionevolezza intrinseca della fattispecie. La decisione, che riconosce l’autonomia del principio di proporzione dallo schema del tertium comparationis, amplia le prerogative della Consulta nel sindacato di costituzionalità della legge penale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The penalty of alteration of state through falsity and the principle of proportion
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1431-1438
Numero di pagine8
RivistaGIURISPRUDENZA ITALIANA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • Alterazione di stato
  • Irragionevolezza
  • Principio di proporzione
  • Rieducazione del condannato

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La pena dell’alterazione di stato mediante falsità e il principio di proporzione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo