Abstract

[Ita:]L’uscita di tre encicliche (Mit brennender Sorge, Divini Redemptoris, Firmissimam constantiam) nel giro di due settimane nel marzo del 1937, un fatto più unico che raro nella storia, testimoniava la determinazione con cui Pio XI, all’epoca convalescente dopo una lunga malattia che lo aveva immobilizzato per mesi, intendeva affrontare le diverse sfide poste alla Chiesa dalle ideologie anticristiane del tempo, dal neopaganesimo razzista che in Germania propugnava una Chiesa nazionale e un “cristianesimo positivo” purificato dalle sue radici giudaiche, all’anticlericalismo messicano fautore di riforme sociali ed educative ispirate a un laicismo esacerbato e a un socialismo dai contorni peraltro piuttosto confusi, passando naturalmente per il comunismo, i cui effetti perniciosi agli occhi di Papa Achille Ratti si erano resi evidenti tanto nel Messico quanto nella Spagna dilaniata dalla guerra civile.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Easter of the three encyclicals
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)5-5
Numero di pagine1
RivistaL'OSSERVATORE ROMANO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • Divini Redemptoris
  • Firmissimam constantiam
  • Mit brennender Sorge
  • Pio XI

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La Pasqua delle tre encicliche'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo